In le storie di LISM

Mi chiamo Mariarosa e ho sessant’anni. Mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla nel 2014.

I primi sintomi si sono manifestati già nel 2010 con pesantezza alle gambe e un forte mal di schiena. Pensai di rivolgermi ad un neurochirurgo che mi consigliò una risonanza magnetica. Mi fecero ricoverare per accertamenti.

Dai successi esami risultò la Sclerosi Multipla ma la malattia non era ancora conclamata quindi decisero di tenermi in osservazione con visite periodiche. Col passare del tempo i sintomi si accentuarono, la stanchezza diventava cronica, la vista non funzionava più bene, l’udito non era più limpido e diverse difficoltà si presentarono.

Nel gennaio 2011 sono stata ricoverata. “La mia amica sclerosi multipla”, così la chiamo io perché questa amica che nessuno vuole arriva senza essere scelta, è lei che sceglie noi. Il neurologo mi disse che per fortuna era arrivata tardi ma non si poteva prevedere l’andamento.

Io comunque non voglio arrendermi e cercherò con tutte le forze di non fermarmi. Lo devo ai miei familiari che mi aiutano e mia amano. Sono una moglie felice, una mamma e una nonna con due meravigliosi nipotini che mi aiutano a reagire e mi stanno vicino.

Inoltre, grazie a questa “amica” ho conosciuto tante persone meravigliose con la mia stessa malattia e tanti volontari che riescono sempre a farmi sorridere.

Post recenti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca